Informazioni personali

La mia foto

parlare di me è una parola,IO,che uso per iniziare tutte le mie frasi,ch'è un modo per ribadire un atteggiamento costantemente distante,un relativismo etico e morale,ma anche fisico, io non sono simpatico,ma gli antipatici non sono come me.

Lettori fissi

sabato 12 maggio 2012

scene di vita quotidiana-Tutti a casa!!!

Questa mattina è entrata in negozio una signora,sui 60,dai modi un po' spicci,che,si può dire, si trascinasse dietro un uomo alto,nero,ma nero nero,direi dell'Africa centrale,un po' perplesso.
La signora ha comprato il pane ,l'affettato,e un coca,li ha piazzati in mano all'uomo dicendogli "tieni mangia",lui ha ringraziato ed è uscito,mettendosi sul muretto di fronte,sotto le piante ha mangiare.
Un gesto molto carino da parte della signora,che è rimasta in negozio spiegando che preferiva dargli da mangiare piuttosto che i soldi perchè,non sai mai dove finiscano ,se li tiene lui,se vengono usati davvero per i propri bisogni
"d'altronde dev'essere difficile da soli in un paese straniero,la verità è che sono troppi dovrebbero rimandarli a casa!"
Ecco,confesso,non ho capito!
cosa devo considerare,quello che la signora ha fatto,oppure quello che ha detto?
Sciura!che è, li mandiamo a casa,o gli diamo da vivere?
probabilmente tutte due.
E' che ha fatto veramente sorridere,questa signora,tutta impegnata e dispiaciuta saltar fuori così con uno slogan leghista,detto proprio come uno slogan leghista,una cosa così dissonante che non si poteva che restare allibiti.
La domanda ora è questa.La signora,è razzista?