Informazioni personali

La mia foto

parlare di me è una parola,IO,che uso per iniziare tutte le mie frasi,ch'è un modo per ribadire un atteggiamento costantemente distante,un relativismo etico e morale,ma anche fisico, io non sono simpatico,ma gli antipatici non sono come me.

Lettori fissi

martedì 15 novembre 2011

Mari o Monti?

Mari o Monti!?

Nel suo lieto scervellarsi,
pronto alla villeggiatura,
Giorgio fa pensieri sparsi
che raccoglie con premura.


“La Maria vorrebbe Capri,
però a me non piace il mare…
questi vezzi sono impropri:
sono il Re del Quirinale!

A me piace la montagna:
ecco dove voglio andare!
Mamma mia che grande rogna
questa gatta da pelare!

Mari o monti!?! Mari o monti!?!
Non ci dormo più la notte!
Ora tiro pure i conti:
…Berlusconi si dimette???”

Fin da giovane compagno
il regime avea agognato…
col Paese ormai al ristagno
sì felice l’ha attuato.

Per mancata fantasia
non ci manchi soluzione:
sì la giusta terapia
tiene il Re per l’occasione!

Ecco sfodera il potere,
lui che fu guerrafondaio,
e godendo di piacere
fa un’idea di quel suo paio!

Mari-o Monti, questo leader
dal passato un po’ inquietante,
non necessita di un iter,
del consenso della gente.

“Ma che popolo sovrano,
qui il sovrano sono io!
Chiama i Pier, chiama Alfano,
chiama tutto quel fottìo!

Non si faccian l’elezioni,
c’è bisogno delle banche!
E i politici a carponi...
ché non contano neanche!

E con 'sta Costituzione:
mamma che burocrazia…
basterà una correzione
e poi PUFF democrazia!”

Pronte la patrimoniale,
l’ICI e niente più pensione:
con sto genio criminale
va lontano il carrozzone!

Osannato è dai compagni
e la crisi è già passata…
e sticazzi dei bisogni:
ci teniamo la mazzata.

Se bastasse qualche rima
a tirarci su il morale…
ma con questo brutto clima
siamo messi proprio male!


Il Grillo S-Parlante

Di: Serena Orlando









........................e poi dicono che non c'è poesia!